DOLCEVITA – An original english show

How to enjoy life like an italian

Quando:Dal: 20/07 – Al: 31/08
Dove:Bologna, Palazzo Re Enzo

Non perdere l’occasione esclusiva di visitare uno dei palazzi storici più affascinanti di Bologna!
Palazzo Re Enzo, affacciato sulla centralissima Piazza del Nettuno, è custode di tutto il fascino della Bologna medievale. Prende il nome dal giovane re Enzo di Sardegna, figlio di Federico II, catturato in battaglia dai bolognesi e qui prigioniero per 23 anni, tra intrighi e amori clandestini, poi tramandati nei secoli tra leggende e folclore popolare. Ora il duecentesco Palazzo, normalmente chiuso al pubblico, apre le sue sale per il nuovo spettacolo “DolceVita”, ideato da Paolo Cevoli e inserito all’interno di Bologna Estate, il cartellone estivo della Città di Bologna.

Lo spettacolo si svolge nelle sale di Re Enzo tutti i venerdì, sabato e domenica, dal 20 luglio al 31 agosto. DolceVita è pensato come un corso di italiano attraverso i gesti e l’arte della gestualità: tra cabaret e performance dal vivo, lo show mette in scena il repertorio dei gesti caratteristici degli italiani, accompagnati dai grandi protagonisti della musica italiana di ieri e di oggi. E’ stato pensato prima di tutto per gli stranieri – e in lingua inglese si svolgono i suoi dialoghi – ma è altrettanto godibile per ogni italiano appassionato di bel canto o che abbia voglia di trascorrere una piacevole serata d’estate tra le merlature gotiche di uno dei simboli storici della città.

Paolo Cevoli “vestirà” (nei video riprodotti durante lo spettacolo) i panni dell’affascinante donnaiolo Re Enzo, che dal Cortile del Pozzo condurrà lo spettatore in un viaggio storico tra aneddoti curiosi sulla città di Bologna, virtuosismi in musica e tanto divertimento. La visita al Palazzo sarà unica e indimenticabile, con la possibilità di ammirare gli splendidi spazi dellaLoggia, il cortile con annesso pozzo quattrocentesco, la Sala degli Atti e il monumentale Salone del Podestà affrescato da Adolfo De Carolis.

Regia di Daniele Sala, testi di Francesco Freyrie e musiche di Davide Belviso con Silvia Donati, Daniela Galli e Barbara Giorgi. I costumi e le scenografie sono curate dal Teatro Comunale di Bologna.

Lo Spazio Anusca di Castel San Pietro è…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *